Paissa is back!

Il velaciclista torna e stuspisce: sostanza o sostanze?

Paissa è tornato!
Paissa è tornato!

TREVIGNANO R. Una affollata regata regionale allo YCBE (ben 10 equipaggi), ha salutato il glorioso rientro in acqua della Coppia Paissa-Milia. Con un perentorio secondo posto i “nostri” hanno lasciato tutti di stucco ma facendo, al contempo, sorgere qualche dubbio sulla regolarità della loro prestazione.

L’expippa, interpellato dal nostro cronista circa il “segreto” di tale prestazione, ha dichiarato serafico: “…ero assente da molto tempo dai campi di regata e francamente immaginavo che nel frattempo fossero diventati tutti bravissimi… mi sono dovuto ricredere e ho battuto quasi tutti, persino il palermitano…”

Ma da un’attenta analisi della foto “rubata” dal nostro reporter pochi istanti prima della discesa in acqua, è possibile ricostruire alcuni elementi in grado di fare chiarezza su questo fenomeno inspiegabile…

1. Una vistosa bandana giapponese per intimorire la flotta;

1. una muta di due taglie più grande per dimostrare un atletico dimagrimento;

2. un nuovo salvagente che simula una “muscolatura da culturista”;

3. due banane delle quali: una matura per ripristinare il tasso potassio e una acerba come deterrente agli errori del prodiere;

4. ma soprattutto, una borraccia da ciclista contenete un non meglio specificato “beverone energetico”, che, assunto dal Milia, lo ha trasformato all’istante in un loquacissimo stratega che non smetteva più di segnalare scarsi, raffiche e opzioni tattiche.

Fuoco di paglia? Doping? O autentici campioni? Il tempo farà chiarezza….

 

 

Minidelegato...

...Minirisultato!

Il Minizorzi
Il Minizorzi

OSTIA LIDO - Pieno di sogni (vincere il Campionato italiano), gonfio di ambizione (scalzare il Leone dalla Presidenza, dopo avere defenestrato il Siculo-Pecettese dal trono della XV zona), il neo-delegato Carlo Zorzi non riesce a darsi pace per i pessimi risultati degli ultimi anni (di lui si ricorda solo la vittoria come Disonesto 2012).

Incapace di trionfare anche nel giardino di casa (Viveròn), afflitto dalla sindrome del Minottauro (cambiare prodiere come le mutande), il nostro giovane moschettiere ha deciso di cimentarsi in un’altra Classe, i Mini 6.50, sperando di trovarvi un livello meno alto rispetto ai Fireball per poter finalmente cominciare a vincere (anche Cocu ha dichiarato di volere tornare sul Sunfish - ndr.).

Ma, ahimé, cambiata bandiera di Classe, i risultati rimangono comunque modesti: che siano Fireball o Mini 6.50, i risultati sono sempre mini...mi!

 

Riscossa!

Il nuovo segreto tattico del Pellikan...

Pellikan alla Riscossa!
Pellikan alla Riscossa!

TREVIGNANO R. - Dopo il passofalso rimediato al TAN, il prodeprodiere Pellikan sfodera una determinazione felina e medita la riscossa!

In testa ha soltanto una cosa: "Un risultato eccellente al Campionato Italiano in grado di cancellare la figuraccia!".

Intervistato in merito a questo obiettivo "la tigre"  ha dichiarato "La mia riscossa poggierà su delle solide scelte tattiche che possono essere così riassunte ...i bordi sono tantiii... milioni di milioniiii... seguire i 2 Leoniiii... vuol dire qualità!".

Presdixit

"Esamina dapprima le onde,

medita tutto ciò che esse intendono,

le rotte giuste allora si palesano.

Se tu però non sei il timoniere giusto, 

a te il significato non si svela"

 

Veloscopo di Febbraio

I rimedi del Dr. Capizzi

...l'importante è non spendere...

Sito ufficiale della Associazione Italiana Fireball
Sito ufficiale della Associazione Italiana Fireball