Cervello in fuga

Il Minottauro perde la testa e la regata...

Il Minonttauro rosso dalla rabbia!
Il Minonttauro rosso dalla rabbia!

BRENZONE - Alla Nazionale più dolce  dell'anno (quella, a base di Nutella, organizzata dallo Y.C.Aquafresca) il Minottauro sperava di bissare il successo di Chiavari. Questa volta però, a complicare le cose c'erano due pluricampioni svizzeri che già nelle prime regate confermavano di avere le idee chiare e un ottimo manico!

Nella terza prova la superiorità svizzera suscitava già un diffuso conformismo che spegneva il cervello degli equipaggi e li portava a mettersi in scia. 

Il Minottauro però, non si faceva stregare e mentre tutti andavano a destra, puntava alla boa risalendo da sinistra al grido di "Avanti Compagni" e con il pugno in alto!

Per una volta, la scelta drastica gli dava ragione e giungeva alla layline con un enorme vantaggio su tutti, ma a quel punto un imprevisto lo attendeva al varco: la corrente!

Infatti, la perturbazione del giorno prima aveva spostalo il lago a sud e adesso, giustamente, lo stesso, tornava con vigore verso nord rendendo difficilissimo il passaggio in boa. Con un caldo asfissiante (42°C) e poco vento, dopo ripetuti fallimenti, vedendo arrivare, inesorabili, i campioni svizzeri, il Satanasso perdeva la calma (semmai l'avesse avuta...) e all'ennesimo tentativo passava boa ma la toccava!

In quell'istante, con l'ansia per il grande vantaggio sfumato, il cervello andava in fumo e il "Nostro" dopo essersi penalizzato con un 360°, "decideva" che era anche obbligatorio... ripassare la boa!!!

In pieno sequestro mentale, nonostante i tentativi del prode Vittorio di rianimarlo, il Minottauro trascorreva altri 10 minuti nella non necessaria manovra mentre gli altri equipaggi gli sfllavano davanti agli occhi e chiudeva la regata al 6 posto! Un risultato tombale sulle sue velleità di podio!


La Leonessa miagola e bara!

Brescia va piano e tocca le boe. E' declino?

Brescia e Strobino toccano la boa ma il cronista li sgama...
Brescia e Strobino toccano la boa ma il cronista li sgama...

BRENZONE - Ci sarà? Non ci sarà? Anche i bookmaker hanno smesso di pensarci! I Firebulli invece, ci pensano eccome, vista la lunga sfilza di successi con i quali il pluricampioneintaliano ha dominato negli ultimi anni.

E questa volta c'era, arrivato come sempre a poco minuti dalla partenza. ma gonfio di agonismo e pronto a prevalere.

Poi però, la realtà spazzava via i pronostici e il "nostro" infilava una serie di piazzamenti "mosci" con scarsi guizzi competitivi. Alla fine, nello strenuo tentativo di guadagnare qualche posizione, toccava una boa e, fischiettando, tirava dritto nella speranza di non essere notato. Ma il solerte fotoreporter di Lagospia, appostato tra le onde travestito da gommoncino, lo immortalava nel momento del misfatto, e rivelava al mondo la cruda realtà: la Leonessa è in declino!

Ma non fatevi prendere da facili entusiasmi. Il cugino Matteo (Brescia pure lui - ndr) va fortissimo a prua di quel demonio del Borzani.

Rassegnatevi:l'Era dei Brescia non è finita!

Presdixit

"Esamina dapprima le onde,

medita tutto ciò che esse intendono,

le rotte giuste allora si palesano.

Se tu però non sei il timoniere giusto, 

a te il significato non si svela"

 

Veloscopo di Settembre

Sito ufficiale della Associazione Italiana Fireball
Sito ufficiale della Associazione Italiana Fireball