S.Francesco Levigatore

Ancora una volta, arriva e risolve la situazione!

San Francesco Levigatore
San Francesco Levigatore

ROMA - La serata non prometteva bene.

Era il 3° appuntamento per il noto ripristino dei due fireball e il Paissa si era subito sfilato millantando "una cena diplomatica con una delegazione indiana"!

Luchino invece, si era presentato con un blocco alla schiena che gli donava una certa rigidità posturale quasi nobile; poi c'era Giuseppe, impeccabile come sempre, con un completo di lino e ancora Maurizio, alla suo esordio nel restauro, che sfoggiava la divisa della nazionale di calcio agli ultimi mondiali (maglia azzurra, pantaloncino bianco e scarpetta argentata!).

Il cronista di Lagospia infine, pensando di doversi mimetizzare tra autentici operai, era l'unico davvero vestito con panni usurati adatti allo scopo.

Vista la natura delle forze in campo, lo sconforto stava per prendere il sopravvento, quando all'improvviso uno squarcio di luce sulla rampa del garage annunciava l'arrivo del protettore dei restauratori: San Francesco Levigatore!

Impugnando due mostruose macchine orbitanti, si chiudeva in una stanzetta per ovviare all'ennesimo intervento della Polizia, e attaccava di buona lena lo scafo del Medici rendendolo, in breve, liscio come il culo di un bebè!

Nello stesso tempo gli altri, riuscivano, a malapena e in quattro, a sverniciare la carena dell'altra barca.

Il solerte cronista però, prima che San Francesco riprendesse il volo per tornare da dove era venuto, riusciva ad immortalarlo nella sua preghiera di ringraziamento (imprecazione?) agli dei del bricolage!

Presdixit

"Esamina dapprima le onde,

medita tutto ciò che esse intendono,

le rotte giuste allora si palesano.

Se tu però non sei il timoniere giusto, 

a te il significato non si svela"

 

Veloscopo di Febbraio

I rimedi del Dr. Capizzi

...l'importante è non spendere...

Sito ufficiale della Associazione Italiana Fireball
Sito ufficiale della Associazione Italiana Fireball